Trattamenti

La mission di un’osteopata?

  • prevenzione
  • portare consapevolezza

Personalmente strutturo i trattamenti su questi punti cardine.
Sono fermamente convinto che la prevenzione ponga le basi nella conoscenza e nell’ascolto del proprio corpo, quindi abbino sempre al trattamento un consiglio utile per migliorare la condizione di disagio del cliente .
Spingo sempre tutti a comprendersi meglio, guido nella scoperta del corpo e di come questo sia influenzato da molti fattori tra cui:

Alimentazione
Stile di vita
Emozioni
Traumi del passato
Clima

Non sempre le persone riescono ad applicare i consigli, in quei casi cerco di lavorare con maggiore frequenza per garantire al corpo la migliore condizione di salute possibile.
Il trattamento che propongo và ad agire sulla triade corpo, mente, anima.
Può essere utile su più piani:

  • Regolare il livello di stress corporeo
  • Sbloccare o riarticolare una struttura
  • Regolarizzare e normalizzare la funzione viscerale
  • Comprendere dinamiche limitanti mentali
  • Bilanciare a livello energetico e per lenire i dolori fisici

Questo perchè il trattamento osteopatico fa da tramite per il miglioramento dello stato di salute del corpo.

Nello specifico si ha efficacia su quasi tutti i tipi di dolore in cui l’essere umano moderno incappa:

Cervicalgia
Mal di schiena
Dolori alle articolazioni
Mal di testa
Dolori da traumi non curati come colpi di frusta e distorsioni
Si possono inoltre trattare i visceri migliorandone il funzionamento e ristabilendo dove possibile il giusto funzionamento degli stessi.

A livello preventivo il trattamento trova il suo vero campo di azione, si hanno ottimi risultati su:

Bambini e adolescenti, nell’accompagnamento alla crescita corretta della struttura
Donne in gravidanza, favorendo il giusto bilanciamento degli organi interni, quindi una buona crescita del feto e un parto migliore
Regolazione dei livelli di stress, agendo sul drenaggio delle tossine corporee e sullo sblocco delle strutture irrigidite.
Il trattamento ha una durata che può variare da 45’/60’, si compone di una fase di anamnesi iniziale, una fase di percezione sulle dinamiche limitanti del corpo e il trattamento dei blocchi rilevati.